Il Mio Account

Curriculum da farmacista: esempi e competenze per il tuo CV

Hai bisogno un curriculum da farmacista per arrivare a indossare il camicie bianco? Leggi attentamente il foglietto illustrativo per costruire la tua carriera in pochi passi.

Dario Cremonesi
Dario Cremonesi
Esperto di Carriere
Curriculum da farmacista: esempi e competenze per il tuo CV

Definizione: Il farmacista si occupa di preparare farmaci in base a conoscenze scientifiche e seguendo le prescrizioni mediche, sensibilizzando le persone all’uso corretto dei medicinali a tutela della salute. Il curriculum da farmacista ha il compito di portare alla luce le tue competenze mediche e mettere in risalto le tue esperienze pregresse in campo scientifico.

Essere farmacista non significa solo tirare fuori qualche scatola di antiacido da un cassetto.

 

Richiede anni di preparazione, competenze mediche e grande capacità. Per questo non è sufficiente buttare giù un paio di righe al volo sul tuo curriculum da farmacista, se non vuoi dire addio a tante buone occasioni di lavoro.

 

Altrimenti ci vorrà altro che il sodio alginato per far passare il bruciore.

 

Continua a leggere e vedrai:

 

  • Come scrivere un curriculum da farmacista in modo impeccabile.
  • Cosa includere nelle diverse sezioni del tuo curriculum da farmacista.
  • Valorizzare le tue esperienze e le tue abilità nel curriculum da farmacista.
  • Ottenere il lavoro che hai sempre desiderato grazie al tuo curriculum da farmacista.

 

 

Esempio di curriculum da farmacista

 

Giuliano Macchia

Farmacista

Via Gialletto 1, 74122, Taranto (TA)

giuliano.macchia@mail.it

+39 555 55 55 333

 

Meticoloso farmacista con 5 anni di esperienza nel ramo farmaceutico, mi sforzo ogni giorno per offrire un servizio efficiente e professionale ai nostri clienti. Nel corso degli anni ho costruito un rapporto di fiducia con i pazienti, aumentati del 28% dal 2019. Da quest’anno ho anche introdotto una nuova linea di cosmetici galenici di alta qualità, con un incremento del fatturato di 45.000 euro nel 2021. Sono desideroso di offrire il mio contributo scientifico a ElleMed.

 

Esperienza lavorativa

 

Farmacista

Farmacia Ghirighetti, Taranto

Marzo 2018-oggi

  • Assistenza a oltre 500 clienti a settimana, intercettando le necessità dei clienti e offrendo un servizio su misura per il paziente.
  • Somministrazione di oltre 150 vaccini antinfluenzali a settimana e introduzione di test antiallergici e per la celiachia.
  • Gestione delle scorte di magazzino, con riduzione dell’invenduto del 7% e risparmio negli ordini di 8.000 euro a settimana.
  • Introduzione di farmaci galenici di dermocosmesi, con un aumento costante delle vendite del 12% dal secondo semestre 2019.

 

Farmacista tirocinante

Farmacia Boldelli, Taranto

Ottobre 2017-Marzo 2018

  • Assistenza a oltre 150 clienti a settimana e consigli su farmaci da banco e medicazioni semplici.
  • Assistenza pre-parto e accompagnamento di oltre 20 neomamme nella scelta dei prodotti alimentari corretti.
  • Aumento della produttività del 15% in soli due mesi, con la vendita di prodotti di cosmesi per un importo superiore ai 5.000 euro.
  • Incremento nelle vendite di integratori per lo sport dell’8%.

 

Educazione

 

Laurea magistrale in CTF

Università di Brindisi

2012-2017

Voto di laurea: 110/110

Tesi sperimentale: Materiali inorganici fotosensibili per la catalisi eterogenea in condizioni blande.

 

Diploma di Liceo Scientifico

Liceo scientifico Marello, Brindisi

2008-2012

 

Competenze

 

  • Preparazione farmaci
  • Prevenzione
  • Ascolto proattivo
  • Manualità
  • Organizzazione del tempo
  • Capacità analitiche
  • Approccio scientifico
  • Gestione degli ordini

 

Certificazioni

 

  • Iscrizione all’Ordine dei Farmacisti, Provincia di Taranto, 05 settembre 2017.
  • Certificato di qualità Sifap di Farmacista Preparatore, Milano, 2020.

 

Lingue

 

  • Inglese B2

 

Andiamo a vedere come scrivere un curriculum da farmacista come questo!

 

1. Formatta il tuo curriculum da farmacista

 

Una legge non scritta (ma supportata da evidenti prove empiriche) sostiene che qualunque farmaco tu stia cercando di aprire, questo si aprirà sempre dalla parte del bugiardino.

 

Questo con il tuo curriculum non deve mai capitare: il tuo CV da farmacista deve arrivare al selezionatore nel verso giusto!

 

Come un qualunque farmaco, è necessaria dunque una posologia ben precisa, onde evitare fastidiosi effetti collaterali, primo fra tutti essere scartati alle selezioni.

 

Per prima cosa, utilizza l’ordine cronologico inverso, così da dare maggior rilievo alle esperienze più recenti.

 

A questo punto, dividi il testo in sezioni ben distinte:

 

  • Profilo
  • Esperienza lavorativa e competenze
  • Educazione
  • Sezione bonus

 

Che andranno accompagnate da una impostazione professionale:

 

  • Carattere del CV sans serif, 11-12 punti, come Arial o Helvetica.
  • Margini a 2,5cm per lato.
  • Interlinea a 1,15.
  • Vai a capo tra un paragrafo e l’altro, sfruttando gli spazi bianchi.
  • Lunghezza massima di 2 pagine.

 

Una volta completo, salva tutto il PDF così da mantenere invariate le formattazioni.

Pro tip: molte grandi case farmaceutiche utilizzano software ATS per le selezioni. Scegli una formattazione semplice senza simboli e grafici, cura le parole chiave e stai attento agli errori di battitura per non ridurre le tue possibilità di passare le selezioni.

2. Racconta di te nel profilo del curriculum da farmacista

 

Purtroppo la ricerca del lavoro non funziona per osmosi: se non fai sapere tu ai tuoi selezionatori quanti vali, nessuno si prenderà la briga di scoprirlo.

 

Per questo in bella vista, appena al di sotto dei dati personali, dovrai inserire una breve presentazione in grado di spiegare chi sei e quanto vali.

 

Il tuo profilo.

 

Massimo 200 parole, non più di 3 o 4 frasi e i tuoi risultati migliori e ti sarai assicurato l’attenzione dei recruiter.

 

Ecco cosa includere:

 

Aggettivo+Mansione/Titolo di studio+Anni di esperienza+Successi+Competenze+Cosa hai da offrire al tuo futuro datore di lavoro.

 

Un esempio al microscopio:

 

Esempio di profilo nel CV da farmacista

CORRETTO
Preciso farmacista ospedaliero con 4 anni di esperienza all’Ospedale San Marco di Biella. Mi occupo prevalentemente di farmacovigilanza, con rilevazioni attente e continue su oltre 3.000 pazienti all’anno che hanno permesso di ridurre gli effetti indesiderati delle legati all’uso dei farmaci del 12% riducendo del 65% il fenomeno della farmacoresistenza. Desidero offrire le mie competenze professionali al centro medico San Maurizio.
SBAGLIATO
Come farmacista ospedaliero mi occupo quotidianamente di farmacoresistenza e gestione dei rischi clinici, per migliorare la qualità delle terapie, sempre con un occhio di riguardo alla farmacoenomia.

Perché il primo esempio sì e il secondo no?

 

Per due ragioni:

 

  • Ogni affermazione deve essere motivata. E non c’è niente di meglio di numeri e percentuali per farlo.
  • Ti devi focalizzare su che cosa puoi offrire all’azienda, non viceversa.

 

E lo stesso vale anche se non hai ancora molta esperienza:

 

Esempio di profilo nel CV da farmacista tirocinante

CORRETTO
Solare commesso farmacista, ho appena completato il mio tirocinio alla Farmacia Ghezzi di Treviso. In poco tempo ho perfezionato le mie abilità comunicative, grazie al contatto diretto con oltre 50 pazienti ogni giorno. Nel corso dei mesi ho riorganizzato il magazzino, riducendo i tempi di inventario del 20%. Desidero mettere le mie abilità organizzative e la gestione del paziente al servizio della Farmacia Galletti.
SCORRETTO
Giovani farmacista senza esperienza lavorativa ma con un tirocinio formativo alle spalle, sono un gran lavoratore e sono pronto a mettermi in gioco per una nuova esperienza di crescita personale e professionale.

Tu ti fideresti degli elisir miracolosi da Far West?

 

Ricorda, anche se sei alle prime armi pensa bene a che cosa hai da offrire: i datori di lavoro non crederanno ciecamente a vacue promesse per un futuro brillante.

 

3. Descrivi la tua esperienza lavorativa nel curriculum da farmacista

 

Gli studi lo confermano, questa sezione produce dopamina nella corteccia prefrontale dei selezionatori!

 

Le tue esperienze lavorative sono un argomento centrale del curriculum da farmacista, ma la terapia ha effetto solo se impostata nel modo corretto:

 

  • Inserisci le tue esperienze in ordine cronologico inverso, partendo da quelle più recenti, esattamente come succede nel curriculum da commessa.
  • Non citare ogni singola esperienza lavorativa, ma solo quelle rilevanti ai fini del futuro lavoro.
  • Per ogni esperienza, cita datore di lavoro, mansione svolta, luogo e data.
  • Non ti limitare e una descrizione di ciò che facevi, ma offri numeri e percentuali per motivare quanto affermi.
  • Evita le descrizione lunghe e affidati a elenchi puntati, da 4 a 6 punti.

 

Ecco un esempio pratico:

 

Esempio di esperienza lavorativa nel curriculum da farmacista

CORRETTO

Farmacista

Farmacia Norberto, Torino

Marzo 2020-oggi

  • Contatto diretto con 70 clienti al giorno.
  • Preparazione di oltre 50 farmaci galenici e capsule ogni settimana.
  • Servizio di analisi glicemica e prove allergiche, con un incremento del 10% dei clienti abituali.
  • Gestione del reparto di cosmesi e costruzione vetrine, con l’incremento delle vendite del 12%.
  • Riduzione degli sprechi e risparmio di 25.000 euro grazie a una migliore organizzazione del magazzino.
SBAGLIATO

Farmacista

Farmacia Norberto, Torino

Marzo 2020-oggi

  • Lavoro al banco
  • Assistenza autoanalisi
  • Gestione magazzino
  • Preparazioni in laboratorio

Il curriculum non è un bugiardino: nessuno si metterà a leggere barbosi elenchi di mansioni prima di buttar giù la tua candidatura!

 

E se le esperienze lavorative permettono ai selezionatori di capire quanto sei in grado di fare, perché non approfittare dell’attenzione e metterti ancora più in luce?

 

Sì, perché per essere davvero efficace, un curriculum da farmacista non può esimersi dall’includere anche le tue maggiori competenze e abilità, basandoti sulle reali necessità del tuo futuro datore di lavoro.

 

La faccenda non è certo banale: un farmacista non deve solo consigliare la miglior pomata per i reumatismi e vendere l’aspirina al banco, quindi le cose si complicano!

 

Dunque come andare a estrarre le tue competenze in modo da inocularle in dose massiccia ai tuoi selezionatori?

 

Leggendo attentamente il foglio illustrativo:

 

  • Focalizzati solo sull’offerta di lavoro alla quale ti candidi e annota le competenze specifiche richieste.
  • Fai una lista delle tue abilità migliori e delle competenze tecniche e trasversali che ritieni di possedere.
  • Incrocia le competenze richieste dall’azienda con quanto sei in grado di fare: gli elementi in comune sono quelli su cui puntare per impressionare i selezionatori.

 

Ecco un esempio. Ma attenzione: è solo per darti un’idea. Non copiare ciecamente o rischi di inficiare l’efficacia del tuo curriculum.

 

Esempio di competenze per il curriculum da farmacista

 

Competenze tecniche

 

  • Farmacopea
  • Preparazioni galeniche
  • Biologia
  • Chimica
  • Controllo qualità
  • Esami diagnostici di base
  • Rischi legati ai farmaci
  • Dispensazione farmaci da banco
  • Farmacovigilanza

 

Competenze trasversali

 

 

Al contrario di quanto potresti pensare, le hard skills (competenze tecniche) da sole non bastano all’interno di un curriculum.

 

Immagina un farmacista che risponde ai clienti con un grugno o che urla di fianco ai colleghi.

 

D’accordo che c’è lo Xanax a portata di mano lì in qualche cassetto, ma forse non sarebbe la soluzione migliore, non credi?

Pro tip: non superare le 8-10 competenze in un mix equilibrato di hard e soft skills, eliminando tutto ciò che non ha rilevanza con l’offerta di lavoro e non trasmette una immagine positiva di te. 

 

 

4. Inserisci la tua educazione nel curriculum da farmacista

 

C’è poco da fare: se sei diventato farmacista è perché hai studiato Farmacia o CTF (Chimica e tecnologia farmaceutiche).

 

E 5 anni di università, 28 esami e un tirocinio non possono essere certo ignorati su un curriculum da farmacista.

 

Ecco allora come valorizzare gli anni spesi tra aule, biblioteche e laboratori di biologia, a prescindere dalla tua esperienza sul campo:

 

  • Titolo di studio
  • Ateneo frequentato
  • Data di inizio e di completamento
  • Valutazione finale (opzionale, e solo se elevata)

 

Se lavori da molto tempo, potrebbe anche bastare così.

 

Se però se sei fresco di studi, potresti dare un po’ di steroidi a questa sezione per nascondere la tua mancanza di esperienza professionale, aggiungendo:

 

  • Titolo della tesi e relatore (soprattutto se illustre)
  • Congressi e seminari
  • Scambi all’estero
  • Pubblicazioni
  • Premi e riconoscimenti

 

In base a questi punti, ecco allora due esempi, il primo per un candidato di esperienza e il secondo per un neolaureato:

 

Esempio di educazione nel curriculum da farmacista

CORRETTO

Laurea magistrale in Farmacia

Università di Cagliari

1996-2001

Voto finale: 110/110

CORRETTO

Laurea magistrale in CTF

Università di Grosseto

2016-2021

Valutazione finale: 108/110

Titolo della tesi: Studi di farmacocinetica, relatore professor Mario Maggione

  • Scambio di 6 mesi all’Università di Salamanca, 2019.
  • Attestato di partecipazione alla conferenza “Chimica organica e medicinali”, Università di Roma, Roma, 2020.

In questo caso, non avrai neppure bisogno di scrivere i titoli di studio inferiori, dato che la laurea avrà già un effetto migliore dell’alga spirulina.

 

Se ancora non hai completato gli studi e stai scrivendo il tuo curriculum da studente senza esperienza potrai comunque inserirli nel tuo curriculum, a patto di indicare la presunta data di completamento. In questo caso se lo desideri puoi aggiungere la tua media voti, ma solo se ti fa fare bella figura.

 

5. Aggiungi una sezione extra al tuo curriculum da farmacista

 

Certo, bello avere la pergamena della tua laurea incorniciata sopra la scrivania, ma se non passi l’esame di Stato, in farmacia ci puoi entrare solo da cliente.

 

Ed è per questo che dovrai assolutamente dimostrare sul tuo CV di aver superato scritti e orali e di essere ufficialmente iscritto all’Albo dei Farmacisti.

 

E lo farai proprio qui.

 

Ma non solo! Per creare un legame covalente tra te e i selezionatori potrai sfruttare questa sezione anche per:

 

  • Certificazioni
  • Corsi di aggiornamento
  • Congressi e seminari
  • Conferenze
  • Pubblicazioni
  • Volontariato

 

E se ti avanza spazio, potrai anche raccontare qualcosa di più personale, come gli hobby, ma solo se hai spazio a disposizione e solo se lasciano trasparire tratti interessanti della tua personalità.

 

Ecco un esempio:

 

Esempio di sezione extra per il tuo curriculum da farmacista

CORRETTO
  • Iscritto all’Albo dei Farmacisti di Piacenza in data 20 ottobre 2015.
  • Relatore alla conferenza “Psicofarmaci e principi attivi”, Centro Congressi, Milano, 2020.
  • Corso di specializzazione in Biomeccanica Clinica (80 ore), Milano, 2021.
SBAGLIATO
Amo la scrittura e la letteratura francese. Mi piace correre e stare all’aria aperta. Proprio sull’argomento benessere ho pubblicato due saggi e partecipato a diverse conferenze in qualità di relatore.

In questa sezione devi essere schematico e preciso, tralasciando tutto ciò che non è funzionale alla tua candidatura.

Pro tip: in questa sezione inserisci anche le lingue straniere parlate e relative certificazioni. Evita però la griglia in stile CV Europass, che porta via una quantità enorme di spazio prezioso e non ha un reale riscontro nella vita lavorativa. 

Ecco fatto! Ora il tuo curriculum ha superato tutte le fasi di sperimentazione dell’AIFA ed è pronto a essere immesso sul mercato! Ma prima, perché non dai un’occhiata anche al nostro articolo per scrivere una lettera di presentazione per la tua candidatura?

 

 

Punti chiave

 

Ecco una breve riepilogo per scrivere il tuo curriculum da farmacista nel modo corretto:

 

  • Formatta il curriculum in modo che risulti chiaro e ben leggibile.
  • Scegli l’ordine cronologico inverso.
  • Parla delle tue esperienze lavorative e aggiungi una lista con le tue migliori competenze.
  • Aggiungi il tuo titolo di studio.
  • Crea una sezione extra da dedicare all’iscrizione all’albo e alle tue specializzazioni.
  • Allega una lettera di presentazione.

 

E con questo è tutto! Sono sicuro che ti sarà utile per la ricerca del tuo lavoro da farmacista. Se hai dubbi o domande, lascia un commento qui sotto!

Valuta il mio articolo!: curriculum farmacista
Grazie per aver votato!
Media: 5 (3 voti)
Dario Cremonesi
Dario Cremonesi
Un ex HR business partner con centinaia di talenti IT in tutta Italia che scrive consigli per curriculum e lettere di presentazione per ResumeLab Italia per condividere consigli e la passione per il recruiting.

Era interessante? Ecco articoli simili