Come scrivere una lettera di presentazione: esempi e consigli

Vuoi inviare una candidatura ma non sai da dove partire? Ecco la guida perfetta su come scrivere una lettera di presentazione che farà fare carte false ai selezionatori per averti!

Dario Cremonesi
Dario Cremonesi
Esperto di Carriere
Come scrivere una lettera di presentazione: esempi e consigli

Definizione: La lettera di presentazione è un documento da allegare al tuo curriculum che ti consente di raccontare chi sei, quali risultati hai raggiunto e quali sono le tue aspirazioni professionali. Una lettera di presentazione ben fatta aumenta le tue possibilità di ottenere un impiego.

Che fatica trovare un lavoro; è praticamente un lavoro a tempo pieno!

 

Pensavi bastasse spammare tutte le aziende con il tuo curriculum vitae sempre uguale e il gioco e fatto? (Spoiler: non funziona!)

 

Quello che ti ci vuole è invece una lettera di presentazione unica ed esclusiva per fare in modo che il tuo futuro datore di lavoro si accorga di te in mezzo a mille candidati!

 

Il questa guida vedrai come:

 

  • Scrivere una lettera di presentazione su misura per ogni offerta di lavoro.
  • Personalizzare la tua lettera di presentazione e inserire le tue migliori competenze.
  • Aumentare le tue possibilità di ottenere lavoro grazie a una lettera di presentazione efficace.

 

 

Scrivere una lettera di presentazione non è solamente un esercizio di stile! Ricorda che il tuo obiettivo è sempre di colpire il selezionatore, raccontando qualcosa di te che difficilmente avrebbe colto dal tuo CV. Prendi l’esempio di Riccardo:

 

1. Esempio di come scrivere una lettera di presentazione

 

Senza ulteriori indugi, ecco la lettera di presentazione di Riccardo, esperto Restaurant Manager:

 

Esempio di lettera di presentazione per candidato con esperienza

 

Riccardo Fralli

Via Martino 45, 10135, Torino (TO)

+39 111 22 33 444

riccardo.fralli@mail.it

linkedIn.com/in/riccardo-fralli

 

Dott.ssa Maria Mayer

Responsabile risorse umane

Resort Marbella *****

Via al Mare 21, 

07021, Porto Cervo (SS)

 

Torino, 20 maggio 2021

 

Oggetto: Lettera di presentazione per la posizione di Restaurant Manager

 

Gentile dottoressa Mayer,

 

negli ultimi 6 anni ho ricoperto con passione e dedizione la posizione di Restaurant Manager per importanti catene alberghiere come Hilton e Four Seasons, ma niente ha potuto trattenermi dall’inviare questa candidatura dopo aver alloggiato nel vostro meraviglioso resort di lusso la scorsa estate.

 

Nel corso della mia carriera ho sempre cercato di fondere estrema qualità con servizio eccellente, ponendo sempre in primo piano le esigenze del cliente. Nella mia ultima esperienza al Four Seasons ho avuto modo di gestire un team di 24 camerieri e 3 sommelier assaggiatori, ricevendo oltre 75 recensioni positive, una menzione sulla Guida Michelin e un servizio su Gambero Rosso Channel, e la mia gestione del ristorante à la carte con oltre 120 posti a sedere ha fatto registrare un +26% rispetto al 2020 e introiti superiori ai 350.000 euro solo nel primo semestre 2021.

 

Questo perché amo la ristorazione e credo fortemente nel gioco di squadra. A ogni servizio, sono presente a spronare i miei ragazzi per fare sempre meglio, dando l’esempio e alzando sempre più l’asticella per un servizio di assoluta qualità. In questo modo sono riuscito a costruire un team affiatato che collabora senza sosta con la brigata di cucina per offrire un un prodotto di eccellenza, capace di accontentare anche i clienti più esigenti.

 

Sarei pertanto desideroso di incontrarvi faccia a faccia per mostrarvi le mie idee riguardo all’organizzazione del personale e alla gestione economica che mi ha portato a ottenere grandi risultati nei ristoranti e negli hotel più rinomati del mondo.

 

Cordiali saluti

Riccardo Fralli

 

Non male vero? Ma cosa fare se non hai ancora raggiunto l’apice della carriera? O magari stai ancora compiendo i tuoi primi passi sul mondo del lavoro? Niente paura, per te c’è invece Martina!

 

Esempio di come scrivere una lettera di presentazione senza esperienza

 

Martina Ricci

Piazza Dante 4, 80121, Napoli (NA)

+39 555 66 55 477

martina.ricci@mail.it

 

Arch. Mario Giorgi

Studio Giorgi

Via Magalli 7

80121, Napoli (NA)

 

Napoli, 7 settembre 2021

 

Oggetto: lettera di presentazione per tirocinante architetto

 

Egregio Arch. Giorgi,

 

Le scrivo per portarla a conoscenza della mia candidatura per la posizione di architetto tirocinante presso il vostro studio. Ho già avuto modo di ammirare i lavori di restauro realizzati dal vostro gruppo nel quartiere San Giuseppe e sono rimasta estremamente colpita dall’estrema qualità delle vostre opere.

 

Laureata da tre mesi in Architettura con una valutazione finale di 110/110 e lode, sono ora alla ricerca di uno studio che sappia valorizzare le mie competenze e la mia creatività e che mi permetta di crescere a livello professionale. Al momento ho già maturato una breve esperienza in qualità di interior design presso lo studio Barletti, occupandomi di ristrutturazione e modernizzazione di 4 immobili dal valore totale di 110.000 euro. Sono orgogliosa di dire che i clienti hanno pienamente apprezzato i miei progetti, approvati in prima istanza senza alcuna modifica.

 

A questo punto desidero davvero mettermi alla prova in uno studio rinomato come il vostro, per sviluppare ulteriormente le mie competenze e farmi strada in un settore professionale impervio ma ricco di soddisfazioni.

 

Sarei allora più che felice di incontrala faccia a faccia per illustrarle le mie idee e conoscere a fondo la sua metodologia di lavoro, in modo da poter offrire il massimo apporto e mantenere gli elevatissimi standard di qualità del suo studio.

 

La ringrazio in anticipo per il tempo che mi ha dedicato.

 

Cordiali saluti

 

Martina Ricci

 

Visto? Una lettera di presentazione può essere davvero efficace anche se non hai ancora maturato troppa esperienza sul campo!

 

2. Come scrivere una lettera di presentazione

 

Una lettera di presentazione è un documento che consente ai selezionatori di scavare nel tuo passato, ma con un occhio di riguardo verso le tue aspettative future. Andiamo a vedere come fare allora a costruire un documento come questo da allegare al tuo CV per fare la differenza!

 

1. Imposta la tua lettera di presentazione nel modo corretto

 

Anche se non espressamente richiesta nell’annuncio di lavoro, è sempre bene non sottovalutare la tua lettera di presentazione per mantenere alto il livello della tua candidatura.

 

Una lettera motivazionale scritta come si deve è infatti in grado di lasciare il segno, permettendoti di essere più discorsivo rispetto a un curriculum, e riceverai anche il plauso dei selezionatori per aver messo tempo e dedizione nella tua candidatura, rivelando il tuo interesse e la tua determinazione.

 

Ma una lettera di presentazione non è solo un esercizio di stile e anzi dovrà rispettare una certa struttura:

 

  • Intestazione
  • Apertura
  • Paragrafo centrale
  • Chiusura
  • Commiato

 

Prima di gettarti a capofitto nella stesura, ecco qualche dritta relativa all’impaginazione:

 

  • Mantieni lo stesso stile del tuo curriculum, dato che i selezionatori li visioneranno entrambi nello stesso momento.
  • Scegli un carattere facilmente leggibile, come Arial o Verdana 11-12 punti.
  • Imposta i margini a 2,5 cm per lato e l’interlinea a 1,15.
  • Lascia uno spazio tra i diversi paragrafi per dare armonia al testo e renderlo maggiormente leggibile.

 

La lettera di presentazione, anche conosciuta come cover letter, è un documento fluido e rapido, capace di agganciare i selezionatori fin dalle prime righe e non deve superare il limite massimo di tre quarti di pagina.

Suggerimento bonus: dato che stai scrivendo a una persona specifica, puoi dare del “lei” al destinatario. Il “voi” è considerato eccessivamente ossequioso, a meno che tu non stia inviando una lettera di presentazione che ha come destinatario generico l’azienda stessa.

2. Inizia la tua lettera di presentazione dall’intestazione

 

Una lettera di presentazione è destinata a un unico e solo datore di lavoro, quindi dovrai sforzarti di renderla davvero unica a seconda dell’offerta alla quale intendi candidarti.

 

E la personalizzazione parte già dall’intestazione.

 

Ecco un esempio:

 

Modello di intestazione per la tua lettera di presentazione

 

[Nome e cognome]

[Indirizzo]

[Numero di telefono]

[Email]

 

[Nome e cognome recruiter]

[Titolo professionale recruiter]

[Nome dell’azienda]

[Indirizzo]

[Città e CAP]

 

[Luogo, data]

 

Oggetto: Lettera di presentazione per la posizione di [Posizione desiderata+eventuale codice dell’offerta]

 

Se lo desideri puoi aggiungere i tuoi social media, ma è consigliabile solo se hanno una valenza lavorativa, evitando i tuoi account personali di Facebook o Instagram.

 

Non indirizzare la tua lettera “a chi di competenza”, ma fai una bella ricerca sul sito dell’azienda o su LinkedIn per scoprire il nome dei selezionatori, in modo da fare immediatamente una buona impressione.

Suggerimento bonus: scegli un indirizzo email appropriato, come nome.cognome@mail.it, per risultare immediatamente professionale. Per lo stesso motivo, rinomina il file della tua lettera di presentazione cognome_lettera_di_presentazione_anno.

3. Scrivi l’apertura della lettera di presentazione per agganciare il lettore

 

Come l’incipit di un romanzo, così anche la lettera di presentazione non può permettersi una introduzione sonnolenta: ogni selezionatore deve già leggere decine di curriculum ogni giorno e non perderà certo tempo dietro a una lettera piatta e senza pathos.

 

Per questo devi curare con attenzione l’introduzione della lettera di presentazione, che avrà il compito di agganciare il selezionatore e spingerlo a proseguire la lettura.

 

Come attirare l’attenzione dei selezionatori nell’introduzione di una lettera di presentazione in 4 o 5 righe?

 

Così:

 

Modello di apertura nella lettera di presentazione

 

[Laurea/titolo professionale] sono appassionato di [materie professionali di tuo interesse] e ho una grande ammirazione per i progetti da voi realizzati [progetti che dimostrino la conoscenza della futura azienda], fusione perfetta di storia e modernità. Sono desideroso di dare il mio apporto a [nome dell’azienda] forte della mia specializzazione in [competenze].

 

Niente frasi da Baci Perugina! Devi agganciare il selezionatore, non spingerlo ad abbandonare la nave prima del tempo grazie a frasi banali e prevedibili.

Suggerimento bonus: inserisci all’interno della tua lettera di presentazione il nome dell’azienda alla quale stai inviando la candidatura, dimostrando di aver davvero interesse nella loro offerta di lavoro.

4. Racconta di te nel corpo della tua lettera di presentazione

 

Una volta superato il primo scoglio, non dovrai far altro che concentrarti sulle esperienze professionali e le competenze.

 

In modo molto più discorsivo rispetto a un CV, qui avrai l’occasione di metterti in mostra, riportare aneddoti che dimostrino come tu abbia superato una situazione lavorativa difficile grazie alle tue hard e soft skills e mettere in luce i risultati maturati nelle esperienze precedenti.

 

Però attenzione: racconta solo ciò che è di un qualche interesse per la tua futura azienda; dimostra di avere un certo know-how e di essere la persona giusta a cui affidare l’incarico, senza divagare eccessivamente tra le esperienze che non hanno alcuna rilevanza ai fini del lavoro.

 

Un esempio per darti un’idea:

 

Modello di corpo della lettera di presentazione

 

Come [titolo professionale], dal [anno/anni di esperienza] a oggi sono orgoglioso di aver realizzato numerosi obiettivi, [obiettivo fondamentale raggiunto].

 

Nero su bianco, dal [data] in poi [risultato raggiunto, corredato da numeri e percentuali]. Grazie alla mia profonda competenza in [competenza fondamentale utile all’azienda], ho raggiunto [altri risultati significativi/responsabilità/progetti a cui hai preso parte, sempre con numeri concreti].

 

Ricorda: non esista praticamente professione che non consenta di quantificare i risultati raggiunti (e neppure facoltà). Se hai difficoltà, può essere utile dare un’occhiata ai tuoi KPI o al metro di valutazione utilizzato dai tuoi superiori.

Suggerimento bonus: non è necessario che riporti esattamente le stesse informazioni già presenti nel curriculum, ma anzi puoi spaziare maggiormente ed essere più descrittivo. Fai però attenzione a non contraddirti o la tua candidatura non verrà più presa sul serio.

5. Proponiti nella chiusura della tua lettera di presentazione

 

In accordo con diversi studi sull’effetto recency, la parte finale della tua lettera di presentazione è anche quella che verrà ricordata meglio dai selezionatori ed è per questo che dovrai prestare particolare attenzione alla chiusura.

 

Qui dovrai proporti un’ultima volta, ricordando quando potresti essere utile alla tua futura azienda, dimostrando che sai fare bene il tuo lavoro, risolvi problemi e porti nuove idee e progetti.

 

In questa sezione potrai anche raccontare qualcosa in più di te, del tuo carattere e delle tue capacità di relazionarti con gli altri, ma senza perdere di vista l’obiettivo principale.

 

Ecco allora un esempio per ricordare alla tua futura azienda quanto sarebbe bello “averti a bordo” e quando saresti imprescindibile per il tuo futuro lavoro: 

 

Modello di chiusura di una lettera di presentazione

 

Sono convito che la mia estrema conoscenza del [settore di tua competenza] possa essere un valore aggiunto per la vostra azienda e per la nuova divisione che aprirete nel prossimo autunno, considerando [progetti aziendali di tua conoscenza/valori che condividi con il tuo futuro datore di lavoro]. [Competenze utili al datore di lavoro]: saranno queste le chiavi di lettura per una crescita esponenziale se mi verrà affidato il ruolo di [ruolo desiderato].

 

Occhio: le competenze piacciono molto ai selezionatori, ma non le sbruffonate. Se davvero ritieni di avere le carte in regola per una certa posizione lavorativa, offri un assaggio delle tue conoscenze e competenze dando suggerimenti concreti e spiegando quali saranno le tue strategie per il futuro.

Suggerimento bonus: fai una ricerca approfondita sull’azienda, cercando di capire quali siano le reali necessità. Sapere che verrà aperta una nuova divisione o quali strategie di mercato vengono utilizzate aumenterà esponenzialmente le tue possibilità di ottenere l’impiego.

6. Concludi la tua lettera di presentazione con un commiato

 

A questo punto sei arrivato ai titoli di coda, ma la tua lettera di presentazione non è ancora completa: oltre alla canonica forma di cortesia per il commiato finale prendi l’iniziativa, spingendo sottilmente il selezionatore a un incontro faccia a faccia.

 

Ecco come:

 

Modello di commiato nella lettera di presentazione

 

Sarai allora felice di potervi dimostrare in un incontro dal vivo come vorrei [risultato che vorresti ottenere in azienda].

 

Rimango a vostra completa disposizione e, nel ringraziarvi del tempo che mi avete dedicato, vi auguro i miei più cordiali saluti

 

[nome e cognome]

 

Per la scelta molto dipende dal tono della lettera, ma sicuramente evita qualunque saluto informale. Neppure “buongiorno”, “buonasera” e “salve” sono indicati per un testo di questo genere.

 

Se lo desideri, puoi anche firmare la tua lettera di presentazione, ma dato che nella stragrande maggioranza dei casi verrà inviata tramite mail questo non sarà necessario. È però importante che tu segua l’etichetta e che ti firmi inserendo prima il nome e poi il cognome.

 

 

Punti chiave

 

Spesso il curriculum vitae da solo non basta e hai bisogno di una lettera di presentazione per far colpo sui selezionatori.

 

La lettera di presentazione, o lettera motivazionale, non deve essere mai generica e va indirizzata a una persona fisica.

 

Per scrivere la tua lettera di presentazione vai a compilare i diversi campi:

 

  • Intestazione
  • Apertura
  • Paragrafo centrale
  • Chiusura
  • Commiato

 

Racconta chi sei, le tue competenze e i tuoi risultati migliori e invita i selezionatori a incontrarti di persona per mettere in mostra le tue migliori qualità.

 

E con questo è tutto! Sono sicuro che ti sarà utile per la ricerca del tuo lavoro. Se hai dubbi o domande, lascia un commento qui sotto!

Valuta il mio articolo!: come scrivere
Grazie per aver votato!
Media: 5 (2 voti)
Dario Cremonesi
Dario Cremonesi
Un ex HR business partner con centinaia di talenti IT in tutta Italia che scrive consigli per curriculum e lettere di presentazione per ResumeLab Italia per condividere consigli e la passione per il recruiting.

Era interessante? Ecco articoli simili