Il Mio Account

Come scrivere una lettera motivazionale Erasmus [+esempi]

Dario Cremonesi
Dario Cremonesi
Esperto di Carriere
Come scrivere una lettera motivazionale Erasmus [+esempi]

Definizione: L’Erasmus è un progetto realizzato dall’Unione Europea che permette agli studenti universitari di frequentare lezioni e dare esami all’estero per un periodo che va dai 3 ai 12 mesi. Per poter accedere al programma è necessario superare una selezione che richiede, tra i vari requisiti, anche una lettera motivazionale per l’Erasmus.

Sei pronto a viaggiare in lungo e in largo per l’Europa alla conquista delle università straniere?

 

Probabilmente si tratta della prima esperienza da solo all’estero a contatto con altre culture e, perché no, l’occasione di dare pure qualche esame!

 

Ma prima di imbarcare le valigie sul volo Ryanair resta ancora uno scoglio: la famigerata lettera motivazionale per l’Erasmus!

 

In questa guida vedrai come:

 

  • Scrivere una lettera motivazionale per l’Erasmus.
  • Mettere in luce i tuoi punti di forza nella lettera motivazionale per l’Erasmus.
  • Superare le selezioni e strappare il biglietto che ti consentirà di partire alla scoperta dell’Europa.

 

Ecco a te una serie di guide da implementare a questa:

O ora vediamo insieme un esempio di lettera motivazionale che ti farà fare il giro d’Europa!

 

1. Esempio di lettera motivazionale per l’Erasmus

 

Abbiamo chiesto ad Alessandra una mano per darti un’idea di come potrebbe suonare una lettera motivazionale per l’Erasmus. Tra lo studio della guida Lonely Planet e i salti per chiudere la valigia, ha trovato il tempo per condividere la sua con noi!

 

Ed eccola qui:

 

Esempio di lettera motivazionale per l’Erasmus

 

Alessandra Voltino

Via Maiella 56, 40121, Bologna (BO)

+39 111 11 11 111

alessandra.voltino@unibo.it

 

Ufficio Relazioni Internazionali

Università Alma Mater Studiorum

Via Marelli 41,

40121 Bologna (BO)

 

Bologna, 15 aprile 2021

 

Oggetto: lettera motivazionale per l’Erasmus all’Università Sorbonne di Parigi

 

All’attenzione del Comitato di Ammissione,

 

Per la prima volta nella mia vita ho l’occasione di mettermi davvero in gioco e vivere un’esperienza straordinaria lontano da casa che mi accompagnerà nel corso dei prossimi anni: mi sento pronta a partire e proprio per questo ho deciso di candidarmi per il progetto Erasmus.

 

Dal mio primo viaggio in Francia con i miei genitori all’età di 12 anni sono rimasta affascinata dalla storia e dalla cultura francese, ed è proprio per questo motivo che un anno e mezzo fa ho deciso di iscrivermi alla facoltà di Lingue e Culture Moderne. Al momento sono in regola con tutti gli esami, con una media pesata di 28,5 e possiedo la certificazione C1 DALF rilasciata dall’Institut français. Sto facendo tutto questo perché il mio sogno è un giorno di potermi trasferire oltralpe per avviare la mia carriera di traduttrice e operatrice interculturale in italiano e francese.

 

Sono fermamente convinta però che per poter comprendere appieno una lingua e le sue radici non basti buttarsi a capofitto sui libri, ma sia necessario andare sul posto e respirarne la storia, la cultura e gli eventi che l’hanno costruita e trasformata nel corso dei secoli.

 

In questo senso credo che l’Università Sorbonne sia la scelta più naturale, un ateneo talmente illustre da aver ospitato personalità del calibro di Honoré de Balzac e Victor Hugo; sogno il momento in cui potrò passeggiare sotto i portici dell’ateneo nel cuore di Parigi e respirare a pieni polmoni l’aria della capitale.

 

Spero che prendiate in considerazione questa mia candidatura, che sono sicura sarà un punto di svolta per la mia crescita personale e per la mia carriera futura.

 

Nel frattempo, vi ringrazio caldamente per il tempo che mi avete dedicato e vi auguro cordiali saluti.

 

Alessandra Voltino

 

Non male vero! Andiamo ora a vedere come scrivere qualcosa del genere, passo dopo passo!

 

2. Come scrivere una lettera motivazionale per l’Erasmus

 

Una lettera motivazionale per l’Erasmus è quel semplice foglio di carta che ti separa da una delle esperienze di viaggio più entusiasmanti della tua vita. Per questo è importante prendere una lettera di presentazione generica e trasformarla in un documento corretto. E ora vediamo come.

 

1. Stabilisci la struttura della tua lettera di presentazione per l’Erasmus

 

3,37 miliardi di euro, oltre 940.000 studenti provenienti da tutta Europa.

 

Questi sono i numeri dell’Erasmus che, dal suo anno di nascita, il 1987, ha visto moltiplicarsi il numero di giovani desiderosi di spostarti in lungo e in largo per l’Europa.

 

Data l’ingente concorrenza, non puoi certo permetterti un passo falso nella tua candidatura e la tua lettera di presentazione efficace dovrà essere davvero convincente, partendo dalla sua struttura:

 

  • Intestazione
  • Oggetto
  • Apertura
  • Paragrafo centrale
  • Chiusura
  • Commiato

 

Con qualche accortezza relativa all’impaginazione, come faresti per il formato di CV:

 

  • Carattere sans serif 11-12 punti, come per esempio Verdana o Helvetica.
  • Margini a 2,5 cm per lato.
  • Interlinea 1.15.
  • Spaziatura per distinguere ogni paragrafo.
  • Lunghezza massima tre quarti di pagina.

 

Una volta completa, salva la tua lettera di presentazione in PDF

Suggerimento bonus: una volta completa, traduci la tua lettera di presentazione in inglese o nella lingua del Paese in cui intendi trasferirti, in modo da dimostrare la tua abilità con le lingue straniere e acquistare punti preziosi. Quindi per l'Inghilterra, la lettera di presentazione in inglese.

2. Inserisci l’intestazione corretta nella lettera motivazionale per l’Erasmus

 

Una lettera motivazionale per l’Erasmus è a tutti gli effetti un carteggio formale e un documento per la valutazione finale della candidatura, quindi dovrai rispettarne lo stile e l’impostazione. 

 

Dopotutto non daresti mai “del tu” a un professore all’appello d’esame, no?

 

Anche se inviata via mail, la scrittura della lettera di presentazione deve allora essere indirizzata un destinatario specifico, che potrai trovare facilmente sul sito ufficiale del tuo ateneo.

 

Dai un’occhiata a questo esempio:

 

Modello di intestazione nella lettera motivazionale Erasmus in italiano

 

[Nome e cognome]

[Indirizzo]

[Numero di telefono]

[Indirizzo email]

 

Ufficio Mobilità e Erasmus

[La tua università]

[Indirizzo]

 

[Luogo e data]

 

Oggetto: lettera di presentazione per candidatura progetto Erasmus

Suggerimento bonus: prima di inviare la tua candidatura, controlla sempre le scadenze e i moduli necessari onde evitare di essere scartato dalle selezioni a causa di un banale ritardo. Anche per questo, nei lavori suggeriamo di utilizzare dei modelli di CV da compilare, in modo di non essere scartati per forma.  

 

3. Trova un punto di incontro con i selezionatori nella lettera motivazionale per l’Erasmus

 

La dottoressa Rossi, responsabile delle selezioni per l’Erasmus, ha in mano la tua lettera di presentazione. Le dà una scorsa veloce, ma dopo un istante la appoggia di lato, su una lunga pila di altre lettere motivazionali.

 

Cosa è successo?

 

È la solita minestra, non hai lasciato il segno.

 

Per evitare di perdere il volo, parti in modo accattivante, raccontando chi sei, a quale facoltà sei iscritto, quali sono le tue motivazioni, che competenze personali rilevanti hai e dove vorresti andare.

 

Dai un’occhiata qui:

 

Modello di apertura di una lettera motivazionale per Erasmus

 

Al [anno] della Facoltà di [facoltà], sono estremamente entusiasta di candidarmi per il progetto Erasmus. Poter frequentare l’Università di [università in cui vorresti andare] sarebbe per me un sogno che diventa realtà: partire per un paese straniero mi permetterebbe di [motivazioni che ti spingono a partire].

 

Non diventare soporifero quanto un seminario sulla fisiologia del sonno al dipartimento di Neuroscienze: se l’apertura della lettera riflette la tua personalità, stai sicuro che la dottoressa Rossi rimanderà la sua pausa caffè alla fine della lettura.

 

4. Racconta i tuoi maggiori successi nella lettera motivazionale per l’Erasmus

 

Nella sezione centrale della tua lettera motivazionale l’obiettivo è dimostrare che sei uno studente meritevole che vuole partire per l’Erasmus spinto dal desiderio di scoperta, indipendenza e volontà di incontrare nuove culture, e non soltanto interessato agli Erasmus party del giovedì notte.

 

Per iniziare, tira fuori il libretto dallo zaino e dai un’occhiata a questo esempio:

 

Modello di corpo della lettera motivazionale Erasmus

 

Giunto al [anno di corso] di corso nella facoltà di [facoltà], ho mantenuto una media del [media voti] e partecipato a [corsi di eccellenza, seminari, eventi]. Inoltre, la mia conoscenza del [lingua straniera] mi offrirebbe una buona occasione per confrontarmi più attivamente con le lezioni frontali della facoltà di [ateneo straniero che vorresti frequentare].

 

Se metti in mostra abilità concrete, risultati scolastici, lavori svolti come nel tuo curriculum da studente, certificazioni linguistiche e corsi di eccellenza nessuno avrà dubbi riguardo alla bontà della tua candidatura.

 

Occhio però, non è una tesi di laurea, dunque non dilungarti troppo e non cercare di sbrodolare eccessivamente, correndo il rischio di scivolare nell’autorefenzialità: un elenco di tutti gli esami in cui hai preso 30 o la promessa di essere il nuovo Albert Einstein irritano decisamente i selezionatori, facendoti ottenere l’effetto opposto.

Suggerimento bonus: per potersi iscrivere all’Erasmus è necessario aver completato almeno il primo anno di studi universitari. Se sai già di voler partire per l’estero, sfrutta questi due semestri per migliorare il tuo livello delle lingue straniere, requisito essenziale per accedere al programma. 

5. Proponiti nella lettera motivazionale per l’Erasmus

 

Secondo uno studio dell’Agenzia Erasmus+ in collaborazione con l’Istituto Piepoli, dopo un’esperienza in Erasmus il 90% degli studenti si sente più europeo e il 98% sostiene di aver costruito un profilo aperto e internazionale.

 

La chiusura della tua lettera di presentazione parlerà proprio di questo, mettendo sul piatto ciò che speri di portare a casa da una esperienza del genere, oltre che di quali competenze professionali vorresti apprendere nel mentre. Cerca allora di spostare l’attenzione da te alla tua destinazione, spiegando aspettative e speranze nascoste dietro a una scelta del genere:

 

Modello di conclusione di lettera motivazionale Erasmus

 

[Città straniera in cui vorresti andare] è una città dalle mille sfumature, vivace e sognante e non vedo l’ora di poter attingere dalla storia e dalla cultura [paese straniero] così da allargare i miei orizzonti. Sulla strada per la maturità scolastica e professionale credo infatti che sia fondamentale [motivazioni culturali che ti spingono a partire], osservando le cose da un punto di vista totalmente nuovo.

 

Dimostrati deciso e determinato: un candidato che non sa che cosa vuole può perdere punti preziosi perché dà l’impressione che sia sempre in procinto di cambiare idea; citare una meta specifica significa invece che hai valutato le tue possibilità, soppesato le alternative e solo allora preso una decisione coerente con le tue aspettative.

Suggerimento bonus: per il periodo 2021-2027 l’Unione Europea ha raddoppiato i fondi stanziati per il progetto, raggiungendo la cifra di 26,2 miliardi di euro contro i 14,7 dei sei anni precedenti, con la nascita dei blended intensive programme di 3 mesi a contatto con docenti di almeno 3 Paesi differenti.

6. Concludi la tua lettera motivazionale per l’Erasmus con un commiato

 

Quando scrivi una lettera motivazionale per l’Erasmus immagina che tu ti stia rivolgendo a un professore o al rettore della tua università.

 

Se lo incontrassi nel corridoio tra la segreteria e l’aula magna come ti comporteresti? Saluteresti con deferenza e utilizzeresti le più classiche delle forme di cortesia!

 

Anche qui vige la regola d’oro di dare sempre “del lei” e sei autorizzato a inserire dei saluti preconfezionati, senza scadere però nell’eccessivamente ossequioso:

 

Modello di commiato nella lettera motivazionale per l’Erasmus

 

Nel ringraziarla del tempo che mi ha dedicato, le auguro una buona serata e un buon lavoro/In attesa di un gentile riscontro, le pongo i miei più distinti saluti/Cordialmente.

 

[Nome e cognome]

 

A questo punto non ti rimane che lasciare la tua firma per esteso. Non serve che sia fatta a penna, va benissimo anche al computer, ma è buona norma scrivere sempre prima il nome e poi il cognome.

 

 

Punti chiave

 

Per superare le selezioni per l’Erasmus avrai bisogno di una lettera motivazionale efficace che sia in grado di attirare l’attenzione su di te. Per la stesura basati su questi punti chiave:

 

  • Inserisci l’intestazione con i tuoi dati, quelli del destinatario e l’oggetto della tua lettera di presentazione.
  • Costruisci un’apertura accattivante per presentarti e spingere i selezionatori a proseguire la lettura.
  • Nella parte centrale snocciola tutte i tuoi migliori successi e capacità, aiutandoti con numeri concreti per dare credibilità a quanto affermi.
  • In chiusura, parla della destinazione finale e di quali benefici potrebbe portare questa esperienza.
  • Termina con un breve commiato cortese e formale e firma per esteso.

 

E con questo è tutto! Sono sicuro che ti sarà utile per il tuo viaggio in Erasmus! Se hai dubbi o domande, lascia un commento qui sotto!

Valuta il mio articolo!: lettera motivazionale erasmus
Grazie per aver votato!
Media: 5 (4 voti)
Dario Cremonesi
Dario Cremonesi
Un ex HR business partner con centinaia di talenti IT in tutta Italia che scrive consigli per curriculum e lettere di presentazione per ResumeLab Italia per condividere consigli e la passione per il recruiting.

Era interessante? Ecco articoli simili